fbpx

Legge 104: da agosto i permessi mensili sono estesi a tutti i familiari

Condividi l'articolo

On line e in TV è stata diffusa la notizia che dal 13 agosto 2022 non c’è più il referente unico nel caso di assistenza di una persona con handicap grave. 

Con il messaggio n. 3096/2022 del 5 agosto 2022 l’Inps ha annunciato che nel caso in cui ci siano diversi soggetti lavoratori che si occupano dello stesso disabile grave tutti potranno beneficiare dei permessi mensili di cui alla legge n. 104/1992 alternativamente tra loro.  

Lo scorso 22 luglio 2022 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo 30 giugno 2022, n.105, per l’attuazione della direttiva europea 2019/1158, che introduce importanti novità non solo in tema di permessi previsti dalla legge 104/1992. Vediamo nel dettaglio quali sono e come potervi accedere. 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato

Punti Salienti

Le novità sull’eliminazione del referente unico e la fruizione dei permessi mensili

Il decreto legislativo n. 105/2022 ha riformulato il comma 3 dell’articolo 33 della legge n. 104/1992, eliminando il principio del “referente unico dell’assistenza”.

Sino al 13 agosto 2022 solo un’unica persona aveva la possibilità di beneficiare dei tre giorni di permesso mensili per l’assistenza di una persona disabile grave, ad esclusione dei genitori a cui è sempre stata riconosciuta la particolarità del ruolo svolto.

Nel messaggio Inps del 05.08.2022 si legge:

Il novellato articolo 33, comma 3, della legge n. 104/1992 stabilisce che, fermo restando il limite complessivo di tre giorni, per l’assistenza allo stesso individuo con disabilità in situazione di gravità, il diritto può essere riconosciuto, su richiesta, a più soggetti tra quelli aventi diritto, che possono fruirne in via alternativa tra loro.

Pertanto dal 13 agosto 2022, più soggetti aventi diritto potranno richiedere l’autorizzazione a fruire dei permessi alternativamente tra loro, per l’assistenza alla stessa persona disabile grave.

Richiedere i permessi e il congedo straordinario come modificati è attualmente possibile presentando domanda all’INPS attraverso i consueti canali (sito web, contact center integrato o Istituti di Patronato). Riportiamo di seguito il link diretto al messaggio Inps 3096/2022.

Se l’articolo ti è piaciuto o ti è stato utile, faccelo sapere premendo sull’icona del cuore.

Vuoi parlare con un esperto? Vuoi far valutare il tuo caso o avere maggiori informazioni? Scrivici qui.

Hai bisogno di una consulenza?

Nota bene

Il presente articolo ha il solo scopo di fornire informazioni di carattere generale sulle ultime novità normative e giurisprudenziali relative ai temi trattatati dallo Studio Legale. 
Di conseguenza, non costituisce un parere legale né può in alcun modo considerarsi come sostitutiva di una specifica consulenza legale. 

Photo by Joshua Hoehne on Unsplash

Condividi l'articolo

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le ultime news

Come si legge il verbale di invalidità civile? - Studio Legale Rosetta
Come si legge il verbale di invalidità civile?
Il fenomeno delle grandi dimissioni - Studio Legale Rosetta
Il fenomeno delle grandi dimissioni
Mi voglio dimettere, come incide la cessione del quinto? - Studio Legale Rosetta
Mi voglio dimettere, come incide la cessione del quinto?

Iscriviti alla nostra newsletter

Studio Legale Rosetta Chat
Invia su WhatsApp

Per le imprese

Per i privati

Per le no profit

Per avvocati e consulenti del lavoro

Per i pratonati

Per l'organizzazione di convegni o eventi formativi

Servizi e Collaborazioni

Iscriviti alla nostra newsletter

per rimanere sempre aggiornato su casi e tematiche