fbpx

L’obbligo vaccinale per gli over 50 e le sanzioni previste nel nuovo D.L. 1/2022

Condividi l'articolo

Con il D.L. n. 1 del 7 gennaio 2022 sono state approvate diverse restrizioni per limitare gli effetti della pandemia sul sistema sanitario. 

In particolare, poi, dal mese di febbraio scatteranno una serie di sanzioni in caso di violazione dell’obbligo vaccinale. 

Ma andiamo con ordine. 

L’art. 1 del D.L. 1/2022 ha previsto, dall’8 gennaio al 15 giugno 2022, l’obbligo vaccinale per tutti i cittadini che abbiano compiuto i 50 anni. 

La stessa norma specifica, inoltre, che dal 15 febbraio prossimo i lavoratori over 50 per accedere al luogo di lavoro (sia pubblico che privato) dovranno possedere il green pass rafforzato, cioè rilasciato con vaccinazione o per avvenuta guarigione.

Punti salienti

Cosa accade agli over 50 che non hanno il green pass rafforzato?

Gli over 50 che non saranno in possesso del green pass rafforzato a decorrere dal 15 febbraio prossimo non potranno accedere al luogo di lavoro. 

La loro assenza sarà considerata ingiustificata e non retribuita. Non vi saranno però conseguenze disciplinari e i lavoratori manterranno il diritto alla conservazione del posto di lavoro. 

Hai bisogno di una consulenza?

Cosa accade in caso di accesso ai luoghi di lavoro in violazione dell’obbligo si green pass rafforzato?

Dal prossimo 15 febbraio i lavoratori over 50 che faranno accesso al luogo di lavoro senza green pass rafforzato si vedranno comminata una sanzione economica da € 600 a € 1.500. Raddoppiata in caso di inadempimento ripetuto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato

Sanzione di € 100 già dal 1° febbraio 2022

Infine, è bene ricordare che già dal 1° febbraio 2022, gli over 50 che non saranno in regola con l’obbligo vaccinale rischieranno una multa di € 100 per il solo fatto di aver violato l’obbligo vaccinale.

Vuoi parlare con un esperto? Vuoi far valutare il tuo caso o avere maggiori informazioni? Scrivici qui.

Nota bene

Il presente articolo ha il solo scopo di fornire informazioni di carattere generale sulle ultime novità normative e giurisprudenziali relative ai temi trattatati dallo Studio Legale. 
Di conseguenza, non costituisce un parere legale né può in alcun modo considerarsi come sostitutiva di una specifica consulenza legale. 

Photo by Mufid Majnun on Unsplash

Condividi l'articolo

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le ultime news

Come si legge il verbale di invalidità civile? - Studio Legale Rosetta
Come si legge il verbale di invalidità civile?
Il fenomeno delle grandi dimissioni - Studio Legale Rosetta
Il fenomeno delle grandi dimissioni
Mi voglio dimettere, come incide la cessione del quinto? - Studio Legale Rosetta
Mi voglio dimettere, come incide la cessione del quinto?

Iscriviti alla nostra newsletter

Studio Legale Rosetta Chat
Invia su WhatsApp

Per le imprese

Per i privati

Per le no profit

Per avvocati e consulenti del lavoro

Per i pratonati

Per l'organizzazione di convegni o eventi formativi

Servizi e Collaborazioni

Iscriviti alla nostra newsletter

per rimanere sempre aggiornato su casi e tematiche